Letteratura Poeti Famosi



Tu, Signora di luce // Dalla Raccolta “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Mamma, Mamma!

Ricordi, Mamma?

Quante volte Ti chiamavo,

e cercavo le tue mani piene d’amore.

 

Tu accorrevi

e guidavi i miei passi,

tra i cumuli delle morte foglie,

così, in attesa sotto piante addormentate.

 

Sui verdi viali

eravamo noi soli,

tra le aurore e i tramonti,

nei giorni che rincorrono le notti.

 

Da allora, sei il Sole

che colora i miei sogni,

quando s’infiamma il silenzio

che incenerisce le voci e il canto.

 

Le tue carezze, i tuoi baci

erano premure di una Fata

che abbandonò il suo battito d’ali

per essere mia madre in questo buio tempo.

 

Tu, Signora di luce,

madre del mio viaggio,

hai rischiarato ogni confine

con i tuoi sorprendenti cerchi di Luna.

 

Sii forte, Mamma!

Resta come la quercia

che sostiene i rampicanti,

sotto il vuoto di un cielo senza fine.

 

Sarai sempre l’Ape regina

che attende tutti i suoi figli,

quando a sera tornano con i tesori

mietuti dalle corolle di variopinti fiori.

 

Oh, mia Dea,

hai riempito i calici,

spegnendo la sete nei deserti

dove le fiamme accecano la vista.

 

La tua Anima

ha disperso l’angoscia,

che avanza tra dune di sabbia,

quando si desidera fresca rugiada.

 

Tu sei sonora cascata,

e concedi amore ai fiumi,

che vanno in cerca di pace

tra scintillanti cristalli, in acque di lago.

 

Quante stagioni, Mamma!

Quante capriole di lancette

sugli scoloriti orologi della Storia,

nell’azzurro di questo spazio senza tempo.

 

Sono cresciuto all’ombra

della tua giovanile purezza,

vivendo della tua nuova saggezza,

in questo nulla che sempre sposa il tutto.

 

Sei così bella, Mamma!

 

Sulle tenebre,

là dove tutto è in nebbia,

sorgono i tuoi occhi, gli umidi soli

che danzano per dare senso al tempo.

 

Guardandoti

ho conosciuto Dio,

ho visitato le stanze segrete

di un’Anima fiorita nella Chiarità.

 

Sei l’Angelo prescelto, Mamma!

 

Sei il fiore più bello

che mai Circe e Medea

abbiano visto sbocciare

nel giardino segreto di Ecate.

 

Anche il mare

si è specchiato in Te,

ma, vergognandosi, è fuggito,

ritraendo le sue spume di serpente.

 

Sorridi, Mamma!

 

Sorridi a chi starà

come le radici alla terra,

nell’assoluta piena d’amore

che colma l’immensa vastità bruciata.

 

24.08.2018 Ciro Sorrentino



” C’ ERA UNA VOLTA “

Apri la tua anima ,
lasciarmi entrare nelle tue paure ,
nel tuo futuro , nel tuo sorriso…
adesso potrei accarezzarti i capelli e .
raccontarti una storia,
una di quelle che “” c’ era una volta e c’è ancora “” …
Non ci pensare , mi dico ,
ma il pensiero non ti capisce e va sempre lì ,
come si fa a farti capire il mio amore ,
ci sono sentimenti destinati a non perdersi mai ,
ovunque , ti avrei seguito ovunque ,
e invece sono qui e sto rinunciando a te .
Nessuno può essere forte a tempo pieno
dammi la mano, li c’è ancora un mondo
che colora la nostra storia
il resto è solo rumore che passa ,
tu sai cosa vuoi e non esistono chiodi che scacciano
e stringono il cuore di sentimenti ,
adesso potrei accarezzarti il viso e
raccontarti una storia,
una di qoelle che “” c’ era una volta e c’è ancora “” … ,
solo chi ami veramente può ferirti,
il resto è solo fantasia che passa ,
certe cose poi cambiano ,
anche senza che tu lo voglia
al di là di ciò che è giusto o sbagliato ,
che poi per brillare basta stringere ,
teneramente ….una mano ,
la vita è così strana
a volte trova il modo di separare
l’ amore prima che nasce ,
ora ci sei tu nel mio cuore
ma non io nel tuo ,
poi arrivverà il vento
e porterà lontano i miei respiri
e quando non ci sarò più
e tu rimarrai sola
un’ altro pezzo del tuo cuore
cercherà una carezza
che non avrà più …….
Adesso vorrei bacciare le tue labbra ….ma ….
“”voglio raccontarti una storia,
una di quelle che “” c’ era una volta e… non c’è più “” …

carmine16…..12/06/2018



“ AMO AMARTI “

L’appartenenza è catena e la sua chiave si chiama
amore , voglia di tuffarmi nel vuoto della tua anima …
dovevi essere solo la piccante trasgressione di un ‘attimo
e invece sono giorni che mi nutri d’amore e passione
e mi colori la vita ,non ho necessità di provare a non amarti ,
amo amarti , ma anche se no volessi non ci riuscirei
le cose accadono. “Qui e ora”
Di quell’amore che accoglie e ama
pure le sue parti oscure e buie.
che per accogliere luci e colori non serve per dire ti voglio ,
devo aver pazienza: ” lo faccio perché “ mi ama”
è tra le frasi più insidiose e subdole
che ti trovo e ti ritrovo più innamorato .
Chi ci ama davvero , ci fa felici e non si spegne ,
tutto cominciò con un “peccato”.
Sembra la storia dell’uomo sulla Terra…
Sicuro di non chiamarti…” ADAMO ”???
Sei bello come la consapevolezza ,
che nulla sarà mai più bello allo stesso modo ,
il silenzio può essere tanto
il rumore di un legame che si spezza ,
quanto la melodia di uno che si rafforza
cose che auspico, cose che mi travolgono ,
sensazioni e brividi a pelle
poi porsi domande … e’continuare
a vivere anche senza risposte..

carmine16…14/08/2018



Follia….soltanto e sempre follia…

Follia…soltanto e sempre follia.

 

Son come un attore folle
dai lunghi artigli
e quanta, tanta pazzia spadroneggia nel mio vacillante senno, ma io fingo
intelletto e bramo rabbia.

Come arde il fuoco dell’ inferno,
sento il suo freddo e gela
il mio cuore e opprime
il destino, ma è il regno dell’infame?

No forse è il sepolcro della gioia
e dell’ indulgenza, odio e amo
che maschera indossero’?

Che giorno amici miei
posseggo il dono dell’ immortalità,
io son già nel mondo dei più
ora finalmente conosco
verità è tradimenti…quanto buio
quanto inutile spreco di vita.

Raffaele Feola Balsamo.



UN PENSIERO D’ AMORE .

L’amore va fatto volare: l’amore non si spreca
questo è l’unico peccato
intrappolarsi a vicenda, e sentirsi liberi .
I sentimenti sono un lungo correre
dietro alla propria immagine
che fugge nella testa dell’altro
per ritrovarsi dietro a un dolce sguardo
sempre caldo e sicuro nel tuo respiro .
La vita è fatta anche di cose piccole ma intense ,
di attimi di gioia e dei tuoi occhi che brillano
di spensieratezza che assomigliano alla felicità .
Io provo a mentire a me stessa
ma il cuore non ci riesce proprio ,
le cose più semplici che provo
come la mia mano che ti prende
il viso l’attimo prima di baciarti
mi fa capire che ti amo .
Lascio dietro di me tanto da ricordare
quando percepisco le tue vene
con le mani e con il respiro ,
e cerco con le labbra lungo la tua pelle
un pensiero che non sia mai l’ultimo ,
voglio credere sempre in te
nella mente e nella la voglia potente
dei nostri prossimi giorni
e che la speranza non muore mai .
Mi prendo un giorno
e vado a nutrirmi di sorrisi ,
col cuore che trabocca d’ amore ,
eri Tu.. il luogo dove volevo fermarmi!
La vita non è più la stessa dopo aver baciato
con passione quello che ho sempre desiderato
di me che ti amo e non smetterò mai di amarti ,
non posso dirti che tutto passerà ,
posso solo stringerti più forte ,
tu sei l’unica cosa a cui non rinuncio ,
riconosco il tuo cuore e i tuoi sorrisi
con in ogni tempo nel silenzio dell’ anima
mi sussurri “ TI AMO “…..

carmine16….18/08/2018



Non ti amo più.

Non ti amo più.

Non sei più nei miei pensieri
e non so dove tu sia,
si ti amo ma non più,
forte è ciò che penetra
nella mia anima, solo
silenzio e audacia
e i tuoi abbracci forsennati
senza ardore e senza affetto.

Lasciami andare donna
prima che la notte finisca
e fa che si interrompa
la tua nenia
lenta e malinconica,
come il canto di una Sirena
ammaliante e ingannevole.

Mai più intimità fra noi,
ciò è solo un modo di vivere,
una moda, un abuso o forse
e’ solo un vile inganno
della felicità,
scarna e infedele.

Ti prego non amarmi più
e libera i miei pensieri…
e lascia che io ti sogni lontano dai miei incubi
e dalla mia mente confusa,
io non ti amo piu.

Raffaele Feola Balsamo.