Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



SULLE DORATE SPIGHE DI GRANO dalla raccolta “A Sylvia Plath”

Oh, Sylvia, guarda!
I tuoi soli fondono il gelo
sulle azzurre e limpide cime dei monti.

Si baciano le nubi
e spargono gioia nel cielo,
limpido specchio dell’inaridita terra.

Nel niveo pianto
nascono le gioie più belle,
le gemme della tua primavera infinita.

Resta con me, al varco,
mentre le tue divine gocce
agitano sfiorando gli alberi della foresta.

Ecco, vedi?
La tua fiorente rugiada
ha disfatto le nere e irrespirabili ombre.

È una piena di fiume –
Le acque dissetano gli uccelli
nei boschi impietriti e desiderosi di vita.

Ora le foglie danzano
nei flussi di un libero volo,
sulle abbaglianti spume del tuo lago.

Seguimi, Sylvia!
Raccogliamo i tesori
sui rami risorti nel nostro giardino.

Oh, divina, guarda!
Il tuo compiuto amore
scivola sulle dorate spighe di grano.

Frena le lacrime ora!
Quelle che hai versato
hanno già spento la sete di chi ti ama.

11.01.2019 Ciro Sorrentino

 

 

This entry was posted on venerdì, gennaio 11th, 2019 at 15:38 and is filed under Poesie Amicizia, Poesie D'Amore, Poesie D'Autore, poesie personali, Poesie sui Sogni, Poesie sul Mare, Poesie sul Silenzio, Poesie sulla Vita, Poesie Tristi, Poesie Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Post a Comment




Security Code: