Letteratura Poeti Famosi



I cerchi sul mio cammino // Dalla Raccolta “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Il tuo amore nasce in acque profonde, laggiù…, dove posso sentirlo nel silenzio, sugli orli tesi dell’orizzonte.   Da tempo il Sole è tramontato, ma in questo denso buio, mi sospingano le tue mani di mamma.   …Il tuo lieve e chiaro respiro dispieghi le vele ripiegate sotto i rami dell’Olmo.   Eccoti, oh mia […]



Tu, Signora di luce // Dalla Raccolta “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Mamma, Mamma! Ricordi, Mamma? Quante volte Ti chiamavo, e cercavo le tue mani piene d’amore.   Tu accorrevi e guidavi i miei passi, tra i cumuli delle morte foglie, così, in attesa sotto piante addormentate.   Sui verdi viali eravamo noi soli, tra le aurore e i tramonti, nei giorni che rincorrono le notti.   […]



IL TUO ARCOBALENO // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Lentamente le nuvole scivolano in questo giorno che attende l’amata notte.   Notte di stelle, notte di luci che s’accendono come palloncini colorati.   Gli alberi sono immobili, fieri guardiani delle tue segrete stanze.   Nei bagliori del rosso tramonto vanno gli uccelli che tornano al loro nido.   La chiarità sposa la sua ombra […]



TI VOGLIO BENE, MAMMA // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

…Immagino la tua giovane vita, quando, bambina, eri rapita da meravigliosi sogni.   Il gioco ti accompagnava nei mesi, quando aspettavi che tuo padre tornasse dai lunghi viaggi.    A volte la pioggia batteva sui vetri, e tu passavi il tempo a disegnare lo sconosciuto mondo fuori.   Il sole era davvero la tua unica […]



ASCOLTA CON ME, MAMMA // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Anche una fata, a volte, richiude le sue ali per sentirsi d’un tratto madre.   La mia aveva solo vent’anni quando scelse la vita invece che l’immensa vastità.   Questo ho visto nel tuo viso – un fiume di pensieri precipitati su bianche lenzuola.   Tra le ombre hai riconosciuto le pareti di quel muro […]



LIVIDE MANI

Impera il freddo nella selva dove cadono alberi secolari i fiori e ogni bellezza.   Sull’umida terra la morte allarga il suo mantello per laghi senza rive.   Pareti di fango scivolose ondeggiano sul tormento delle radici orfane.   Nell’ultimo pulviscolo s’agitano mani livide mani vanamente tese agli occhi vuoti del buio.   05.08.2018 Ciro […]