Letteratura Poeti Famosi



NEL MOTO DELL’UNIVERSO dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  La tua pura mano di vergini luci ha affrescato la tela del firmamento.   Soli e lune veloci comete girano intorno al tuo cuore che pulsa.   Tua è la fiaccola sempre accesa che indica la via al pellegrino di notte.   Nell’immobile silenzio ascolto la tua voce che la gioia canta nel moto […]



A TE SALE IL MIO PENSIERO dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  La tua essenza dà cuore alla luce: gli universi tutti si vestono dei tuoi colori.   Il tuo amnio sangue brucia l’azzurro e fuga le ombre sulla terra e dagli occhi.   Sorridono i vigneti e i grappoli d’oro che versano miele inondando il vuoto cielo.   Vanno ai loro nidi gli uccelli stanchi […]



IL FUOCO DEL TUO SPIRITO dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Si raccolsero le nubi serrando le fila per frenare il tuo viaggio.   Cercarono le tue mani e nei d’inchiostro nei torrenti di sangue.   Non temesti l’inganno e la gloria fu tua dopo irrefrenabile lotta.   Il fuoco del tuo spirito autenticò i fogli: brillarono i versi in eterno.   18.11.2014 Ciro Sorrentino […]



UNA COPPIA DI USIGNOLI dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Il tuo fiume in piena ha invaso la deserta terra: abbandonati i semi si ritrovano in festa.   Giardini di rose sono fioriti in teneri grappoli: muore l’oscurità nelle dense fragranze.   È finita la tempesta placide correnti s’incontrano nel limpido alveo di ciottoli cristallini.   Le nuvole si dileguano senza speranza: gli uccelli […]



GRANDIOSA STASI dalla raccolta “A Sylvia Plath”

   Come la luna si guarda nell’oceano così mi specchio nelle tue sfere infinite.   Sono perso nella scienza perfetta fiorita nei campi dei tuoi imprendibili spazi.   Cerco la fonte la tua sorgente di luce principio e fine della grandiosa Stasi.   Ti cerco nel silenzio nell’oscurità che cede al brillio   dell’inviolabile vuoto […]



INTIMA DISPERAZIONE dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Viva, eternamente viva nel volo d’ape che va e ritorna sempre cercando la tua preziosa ambrosia.   Tua è la dolce primavera, sono tuoi i profumi che sciolgono l’intima disperazione delle buie morte stagioni.   17.11.2014 Ciro Sorrentino Share