Letteratura Poeti Famosi



Presto sarà autunno.

0190021 foglie autunnali 2

Presto sarà autunno

e le foglie ramate

e ingiallite

lasceranno i rami

inariditi e stanchi

per la lunga estate.

 

Presto sarà autunno

ma tu non sarai quì,

sei ormai lontano

smarrito per sempre.

 

Presto sarà autunno

e tu non ci sarai.

Sarà la solitudine

la mia triste

amara compagna.

0190021 foglie autunnali 2



Incrocio di sogni

Sono entrata

nei sogni di un bambino

poi ci siamo incontrati

e ci siamo amati.

Lui

 

è entrato nei miei sogni

di bambina

poi ci siamo incontrati

e ci ameremo per sempre.

Carla



Riflessi lunari.

262926435_92fdc01baa_t moonflower

La luna disegnava

argentei riflessi

sulla mia pelle assetata

di baci e carezze,

e i tuoi occhi riflettevano

ancestrali desideri

di amoroso possesso,

mentre le tue mani

sfioravano lentamente

il candido seno

suscitando fremiti

di passione e amore.

Ahimè

era solo un sogno

svanito all’ alba.



L’ immensa bellezza del mare.

Alba sul mare.

Amo il mare al mattino

quando non c’è nessuno

e l’ aria profuma di iodio

e alghe marine

e nella sabbia vi sono

le impronte dei gabbiani,

che volteggiano

liberi e sovrani

nell’ immensità del cielo

e sovra l’ azzurro del mare.

 

Amo il mare al mattino

quando non c’ è nessuno

soltanto io

immersa

nell’ estatica contemplazione

della Natura e dell’ Infinito.



Incantami

Non ho posti incantati
dove tu non sei mai stata ma
ho lini delicati sui quali dormire,
ho sete purissime su cui ti vorrei amare,
Bicchieri di cristallo
per il tuo dolce nettare di donna
Non importa né quando né come
sarà un attimo incantato
Il fiato fermato
Il corpo rinato.
Quell’urlo già urlato
tra rumori e parole
Sarai tu
come sempre amore mio.
Ascolta il mio canto,
e incantami ancora

uaa



Sorrisi

Troverai i miei sorrisi nei volti degli uomini,
le mie lacrime in fondo all’ oceano
Come per  magia sirene vestite d’oro
le raccoglieranno, ne faranno
piccoli diamanti per donarteli.
Tu fanne tesoro,
vai e regalane una per ogni bimbo
che vedi piangere
digli che sono lacrime preziose,
di gioia, di passione, d’amore
sgorgate dagli occchi
di un uomo innamorato
che si è addormentato
cullato tra tue braccia
incontrando un sogno.