Letteratura Poeti Famosi



NEL VERDE DEI TUOI OCCHI – dalla raccolta “Un ciuffo d’erba”

   Potrei dipingerti come l’arcobaleno, fondere nelle architetture del cielo ogni piccola sfumatura della tua pelle.   Ma saresti una miniatura imprigionata nel gelo di seducenti parole, come immutabile suono lontano.   Potrei dire -“Mi sono perso nel verde dei tuoi occhi luminescenti che adornano il roseo viso di fata.   …Scorrere lungo le anse […]



LE OMBRE DI AUSCHWITZ – dalla raccolta “Sfinge d’Amore”

La terra ingoia i corpi non le anime che si liberano nelle policromie del cielo.   L’eternità è nella morte nel volo d’ombre che ritornano a Dio come alberi in primavera.   Nelle profonde altezze spuntano radici per i fiumi celesti e il sale che dona la vita.   Così vanno le ombre e cercano […]



LA NOTTE DI UN EBREO – dalla raccolta “Sfinge d’Amore”

In questa notte bianca la neve scende lenta più muta della china quando scorre sul foglio che attende le ultime parole.   Fumo una sigaretta aspettando il sole nel sangue che sale come linfa nelle piante che protendono i loro rami.   La vita non è inaridita, svettano nuove foglie come cremisi nastrini che s’affollano […]



LA PRIMAVERA DEL PRIMO AMORE – dalla raccolta “Sfinge d’Amore”

   Sei così tenue e lontana, ma pensandoti prendi forma e fattezze di donna.   A volte sei spuma d’azzurro mare schizzata sui pini stretti in lunga fila.   A volte sei un albero dal lungo fusto colmo di foglie e freschi germogli.   Sei così tenue e lontana, ma sento lo sfioro e l’impalpabile […]



GLOBI DI LUCE – dalla raccolta “Sfinge d’Amore”

  Come tanti palloncini vanno i sogni nell’aria limpida di questa notte di luna.   Si rincorrono felici nelle correnti che il vento spinge nel profondissimo cielo.   Uno dopo l’altro appassionano le silenziose vie d’abbandonati mondi.   Come semi lanciati da mani ferme concedono la vita alla vastità bruciata.   Giungono le nubi in […]



CERCO, CORRO, AFFANNO, E ASCOLTO…

   E vado a piedi nudi sulla vuota spiaggia, vado nella luce di un sole scintillante.   Ascolto e mi perdo nel silenzio d’uccelli quando si dilegua il fruscio delle acque.   Ah, quanti chiari schizzi, bianche le spume si arrotolano nuove sulla grigia spiaggia.   Mi fermo fissando il lontano orizzonte: un ricordo riaffiora […]