Letteratura Poeti Famosi



SII PER ME LA FERMA QUIETE dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Amore mio, Tu che sei specchio dell’eterna primavera infinita aprimi la via nelle lastre di ghiaccio.   In te vincerò le inquietudini riflesse nei fasti di questa vita che beffa e irride il cuore che ama.   Invano ho cercato il tuo respiro su questa terra selvaggia che ha forato i palloncini festosi.   […]



IL FOCOLARE DI ALTRI UNIVERSI dalla raccolta “A Sylvia Plath”

Annullati nell’ignoto!  Ritorna alla cenere  che generò fuoco,  brucia come una stella  caduta nel suo intenso nero!    Distingui il tremito  e di esso la fonte,  avanza come il ricco  nato senza udito  nella vana scia di parole!    Nell’assenza dei sensi,  comprenderai il vuoto  che la nuda mente  incredibilmente ama,  e del suo sale […]



NELL’ONDA DELLE “STRINGHE” dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Non t’accorgi, Mondo, che sei lento e lasci vacue scie nel vuoto di un vuoto?   Hai eretto cattedrali sul niente della tua Terra, incuneando il dubbio.   Le tue orbite mimate invano si truccano, – le perdenti -, con il “fiore” della vita.   Vorresti fissare Dio nei tuoi “cerchi” di tronfie visioni. […]



SARAI IL MIO DOLCE RISVEGLIO dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Come la pioggia nutre della terra il grano, così la tua purezza germoglia sulla mia via.   Si piega il mio verso al prodigio che in Te accese l’ Invenzione d’epifaniche scoperte.   Bianchi i fogli riempisti d’armonico canto, a loro affidasti l’orma delle tue visioni.   Vivrò amandoti, scolpirò il tuo viso nella […]



UN CIELO VERMIGLIO dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Il mio mondo una stanza vuota che stilla noia dalle stalattiti nate in gocce di sale.   La mia vita una caverna d’echi di sangue sceso dalla ruvida volta sulle pungenti lastre.   Il mio tempo un lume smorzato ai piedi esangui dei tulipani lasciati su sterile e arida terra.   La mia anima […]



LA TUA VOCE, LA MIA… dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Della vastità infinita sei il fuoco, di questo cielo sei la stella  invisibile al mondo da tanti colori avvolto.   Io non indosso altri colori che il gelido azzurro senza riflessi, l’impalpabile onda del tuo respiro che amo.   La tua voce, la mia…, – bianco il cigno perde il ritmo sull’orologio che in […]