Letteratura Poeti Famosi



FOSCHIE DELL’ANIMA

Tra le mani una foto bagnata di lacrime, e, rievocando il silenzio giunto tra noi, mi perdo nel precipizio del nulla.   Nell’oscuro confine del tempo, si dissolve ogni memoria, il tuo sorriso di fata.   Travolto da una fredda e misera realtà, sopravvivo nell’oscurità della vita, nell’infinito abisso di un addio…   È finito […]



PRELUDIO AL SILENZIO

 Mi trascino nel meschino tempo della vita, e, frastornato, senza più ragione, cerco tra le ceneri dei ricordi.   Ad un tratto riaffiorano frammenti di memoria, mentre, le tremanti e terribili parole d’addio, risuonano ancora come preludio al silenzio.   Un vuoto incolmabile mi sospende, e un pianto, come pioggia di tempesta, mi ricorda il […]



ADDIO … FATA DI UN SOGNO

 Ormai solo incolmabili e sconfinate distanze, e tanta sofferenza per una realtà che ci allontana, per una vita dove le parole non più compongono versi d’amore.   Il limite insuperabile, che separa senza speranza, è sopraggiunto oggi spietato e crudele, e ha diviso i nostri destini.   Quando sembrava di aver raggiunto insieme il paradiso, […]



SUSSURRI

Mentre sorridi gioiosa, piacevoli emozioni avanzano, riempendo il vuoto dei pensieri…   …Vibrano ora le seducenti labbra, e, in un delicato e tenero soffio, sussurrano parole d’amore.   Benevola alienazione, che, nell’armoniosa quiete, scopre una trasparente magia.   14.05.2010 Ciro Sorrentino Share



RICORDI

Avanza incontenibile il nulla, e da oscuri abissi  si leva una terribile angoscia.   Impossibili distanze si espandono, sublimando gli ultimi ricordi in frammenti d’amore…   …Attimi unici ed estremi, magnificati dagli intarsi del tempo, in sovrumane figurazioni d’immenso.   26.04.2010 Ciro Sorrentino Share



IL VUOTO .

La tua persona e’ corrosa da piccoli rigoli di cenere nera il vuoto e’ in te , numerosi spazi circolari fatti di tenui colori sono nelle palpebre dei tuoi occhi assenti , la tua armonica non emana alcuna parola nel silenzio del mondo , ora incomincia il tuo interminabile viaggio al centro di una bottiglia […]