Letteratura Poeti Famosi



OPPRIMENTE DINIEGO

 Non più improvvisi bagliori, confusi all’azzurro del cielo, e il vivido brillio di fiori odorosi…   …Solo dissimulate visioni d’amore, ora secolari sproporzioni, nel nulla emotivo.   Non più i  dolce sogni dorati, tra i puri e candidi veli, della fata del lago… …Pochi deformati ritagli d’un sogno, come irrecuperabile distacco, nel freddo addio.   […]



NEL RICORDO DI PADRE.

TENERI ABBRACCI E BACI , CAREZZE CALDE DI MANI CHE LIEVEMENTE TI DAVANO TANTO AMORE , CORSE SUI PRATI FELICE DI SAPERE CHE C’ ERA LUI , SORRISI ,PAROLE E TANTE COCCOLE CHE RIEMPIVANO IL TUO PICCOLO CUORE . TU ,HAI GLI OCCHI DI TUO PADRE , QUELLI GRANDI OCCHI NERI CHE GUARDAVANO UN MONDO […]



PERPLESSITA’.

RITRAGGO IL PUGNO , ANCHE L’ ARIA MI SFUGGE , QUESTI BRIVIDI MI RAGGIUNGONO NELLE OSSA , MI ADAGIO LE MENBRA E CERCO LA SENTENZA , SONO STANCO E IL BATTITO DEL CUORE NON E’ REGOLARE. TI HO SCONCERTATA , CHE GUAIO ! . NON SONO IN PACE  , LA MIA MASCHERA  E’ VEROSIMILE PUOI […]



:::ANCORA::: .(OLTRE L’ INFINITO .)

ATTRAVERSO L’ ESSENZA DI UNA VECCHIA LAMPADINA IMMAGINO ESPANDERSI DISTESE STERMINATE DI VAGA MATERIA NEBULOSA CHE CONFONDE LA VISTA IN UN ATMOSFERA IRREALE … OLTRE LE LANCETTE DI UN OROLOGIO IMMAGINO PROLUNGARSI INFINITE RETTE INDICANTI I DESTINI DELLA VITA OLTRE L’ ETERNITA’ DELL’ INFINITO … SOPRA UNO SPECCHIO CHE SEMBRA LIQUIDO IMMAGINO VELEGGIARE UNA PICCOLA […]



FOSCHIE DELL’ANIMA

Tra le mani una foto bagnata di lacrime, e, rievocando il silenzio giunto tra noi, mi perdo nel precipizio del nulla.   Nell’oscuro confine del tempo, si dissolve ogni memoria, il tuo sorriso di fata.   Travolto da una fredda e misera realtà, sopravvivo nell’oscurità della vita, nell’infinito abisso di un addio…   È finito […]



PRELUDIO AL SILENZIO

 Mi trascino nel meschino tempo della vita, e, frastornato, senza più ragione, cerco tra le ceneri dei ricordi.   Ad un tratto riaffiorano frammenti di memoria, mentre, le tremanti e terribili parole d’addio, risuonano ancora come preludio al silenzio.   Un vuoto incolmabile mi sospende, e un pianto, come pioggia di tempesta, mi ricorda il […]