Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



Amore malandrino.

 

Amore malandrino.

 

Con le braccia protese
al cielo ti invio
un richiamo d’amore
infinito e lacerante,
poi con affannoso respiro
profondo e ostentato
da uno sproloquio vuoto e
caparbio ti ho chiesto
comprensione non addii.

 

Che gioco strano la vita
ossequia spesso il fardello
di strane e amare delusioni
e poi concede solo
Il freddo di una lama che
penetra piano piano senza
pietà nella fragile anima.

 

Dimmi di costei mio Dio
quanto devo fermare
pensieri e indugio,
Io l’amo e mi si infiamma
il core e quanto desiderio
in un solo sguardo.

 

E un abbraccio vale
più di mille promesse,
solo vani inutili supplizi
mi attendono costipati
in un’anima stanca
e indecisa, ma che posso
ancora dire senza essere
irriverente e baciarla.

 

Le rubo un bacio
e lo depongo sulle sue carnose
labbra come l’ultimo
dei galantuomini, l’amore
non transige è irruento
e malandrino ed io non sono
chel’ultimo degli sfrontati,
ma forse non è vero,
perche io l’amo tanto.

 

Raffaele Feola Balsamo.

 

This entry was posted on giovedì, luglio 22nd, 2021 at 23:34 and is filed under Poesie D'Amore. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Post a Comment




Security Code: