Letteratura Poeti Famosi



Verdi foglie // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Sorgesti come una rosa nel buio giardino  e mi stringesti a Te per custodirmi nella primavera della tua vita. Oh Mamma, le tue premurose carezze smossero lo spirito del bambino sperduto nella foresta degli alberi bruciati. Fui fortunato e lo furono le mie sorelle che con me liberasti al Tutto sciogliendo le ceneri del Nulla. […]



I tuoi voli // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Ogni notte la tua cometa avvolge i miseri sogni – Bricioli di ghiaccio si liberano nelle maree del nostro amnio sangue. Fresche le tue acque vibrano in coro – Come schizzi di sorgente fanno germogliare gli alberi delle foreste morenti. I letti dei lunghi fiumi si riempiono del tuo puro amore che in lacrime di […]



Regina dei Cieli // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

È l’ora! Con la tua purezza hai svegliato il cielo impietrito nella vastità bruciata. Gli universi si sono colorati nel rosso battito delle tue amorevoli ali dorate. È tutto vero, Mamma! Sei Tu che doni la vita all’eternità, nella piena d’infinito. Amate sorelle, le sue lacrime sono sfere di luce che fanno da specchio ai […]



La tua anima // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

…No, nessun tempo è finito! Lassù nel cielo, oltre ogni pianto sorgeranno i tuoi laghi. Il tuo sangue nutrirà le terre e le ignote spighe dorate. Del tuo amore si vestirà il grano nei vergini campi celesti. …Oh, Mamma, guarda!!! I tuoi sorrisi già nutrono i prati per le api in cerca di miele. La […]



Il tuo e il mio cuore // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Dalle tue sacre mani si levò un soffio –  …La vita si accese in me come palpito d’immenso. La scia delle tue rose si levò per unirsi al fresco profumo dei mandorli in fiore… Fissai i tuoi occhi e vidi… Ti vidi esultare come acqua che tremola alla luce. …Così saltai con fervore nella balza […]



Il sorriso…, nella tua voce

Donna di vaga bellezza, dormi con me, guida il sonno che sa di cenere come l’abete falcidiato per sempre.   Dormi con me, disseta le radici prima che affondino nella muta terra dove albeggia un drappo senza luce.   …Donna di vaga bellezza, attenderò l’elettrico brivido del tuo cuore, la luce che muove al rosso […]