Pagina 5 di 1612345678910Ultima »

Letteratura Poeti Famosi



Due sorelle e il tuo amore // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Anima di uccello o di infinito fermati un attimo – due bambine cercano le fragranze del tuo eterno fuoco. Tienile per mano, stanotte. Tienile per mano ora che le loro lacrime sono fiumi e le radici tremano nell’umida terra. Sorridi e fa che i tuoi baci quietino il dolore dei freddi specchi dove i visi […]



L’ultimo treno // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Uno sventolio di mani – presto i lucidi occhi fissano l’azzurro fuoco di una scoperta porta di pietra. …Si innalzano gli uccelli in fitto battito d’ali spargendo nuvole piumate che nascondono la terra al sole. Un sibilo annuncia l’addio – s’inoltra il solitario treno spingendo uomini e donne oltre la soglia dell’alba che trema. …Sui […]



Nella piena del tuo Amore // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Colomba bianca, nome di pace il tuo di ciò che sorride ai cuori smarriti, parola nel cui principio l’estate albeggia. Nel tuo volo si accompagnano i fuochi su per le onde dell’azzurro mare e ai naufraghi danno fragranze di sogno. Colomba bianca, nome d’antico mistero che echeggia nella caverna oscura e mostra la via agli […]



Il tuo e il mio cuore // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Dalle tue sacre mani si levò un soffio –  …La vita si accese in me come palpito d’immenso. La scia delle tue rose si levò per unirsi al fresco profumo dei mandorli in fiore… Fissai i tuoi occhi e vidi… Ti vidi esultare come acqua che tremola alla luce. …Così saltai con fervore nella balza […]



Il sorriso…, nella tua voce

Donna di vaga bellezza, dormi con me, guida il sonno che sa di cenere come l’abete falcidiato per sempre.   Dormi con me, disseta le radici prima che affondino nella muta terra dove albeggia un drappo senza luce.   …Donna di vaga bellezza, attenderò l’elettrico brivido del tuo cuore, la luce che muove al rosso […]



I FIORI IN ANGOLI PERFETTI dalla raccolta “A Sylvia Plath”

Le ombre delle tenebre solcano il fiume sospeso nell’afa di strane luci. Fra nodi di stillanti foglie e secchi arbusti si vedono taglienti scogli. Le reti dei pescatori si richiudono – altri pesci sono rimasti impigliati. Solo gli uccelli acquatici andranno al lago che riflette il cielo dove Tu regni. Presto il tuo perfetto amore […]