Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



NEBBIOSA ECO

 Perduto tra soffi d’estenuante bufera

sento note di un lontano violino.

 

Sono rimpiante armonie

svigorite folgori d’impossibile incanto.

 

Cerco nell’irruente frangente

avanzo inseguendo l’ultimo respiro.

 

Sosto nell’inaridita plaga

laddove s’ergono pungenti scaglie.

 

Franano altri miraggi

brandelli di veli sconvolti dal vento.

 

Dirada ogni sussulto

sfibrandosi come friabile speranza.

 

Sono freneticamente bloccato

irretito tra questi increspati flussi.

 

Estreme fitte d’amara realtà

il pensiero rovina sull’inquieta coscienza.

 

Terribile s’oscura il cielo

negando luce al mio ultimo girasole.

 

11.08.2011 CIRO SORRENTINO

This entry was posted on giovedì, agosto 11th, 2011 at 08:35 and is filed under Poesie D'Autore, poesie personali, Poesie sui Sogni, Poesie sulla Vita, Poesie Tristi. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Post a Comment




Security Code: