Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



ALCOR. 47 URSAE MAJORIS

 Come nota di cristallo

trascendi lo spesso vapore

riempiendo il vuoto con la tua voce.

 

Ah leggiadra sirena,

mi accompagnino i delfini

in siffatto affascinante viaggio!!!

 

La tua eco mi ha destato

e, ripreso lo slancio emotivo,

avanzo sfuggendo la spinosa calura.

 

Come vagheggiata e amata dea

sei vera e presente realtà

raro dono e conforto.

 

Sei oasi nel deserto oceano

luce che mostra la via

tra cavernosi antri.

 

Si apre il seme del mio pensiero

germoglia l’aureo grano

sicuro e dolce riparo.

 

All’ombra dei tuoi soffici petali

scema il tremolio dell’onda

cessa la gelida marea.

 

In te ritrovo divine fragranze

cosmogonie alchemiche

sfuggite alla morte.

 

Tu come velata pepita

affiori tra le cineree anse

di questa incolta e deserta terra.

 

Sei specchio e fulgida luce

fluente riflesso d’acque sorgive

prosperosa linfa al deserto campo.

 

Sei la stella che nella notte s’accende

mostrando la via del carro

all’oscurata volta.

 

04.08.2011 CIRO SORRENTINO

This entry was posted on giovedì, agosto 4th, 2011 at 20:17 and is filed under Poesie D'Amore, Poesie D'Autore, poesie personali, Poesie sui Sogni, Poesie sulla Vita, Poesie Varie, Storie e Fiabe. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Post a Comment




Security Code: