Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



TROVARSI……RITROVARSI

LO  SENTO  CHE  MI  OSSERVATE,

SENTO  I  VOSTRI  OCCHI  INTERROGATIVI:

MA  CHE   FA!!!!!!

CAMMINATE  SVELTI  PER  EVITARLA,

INVECE  CON  I  MIEI  PASSI

LENTI,  STANCHI,

A  SFIDARE  IL  TEMPO,

LA  CERCO,

QUESTA  PIOGGIA  FREDDA,  INSISTENTE,

IRRISPETTOSA,  MA  VERA,

I  MIEI  VESTITI,  TUTT’  UNO

CON  LA  MIA  PELLE.

FORZA  ACQUA,

SCIVOLA  SU  DI  ME,

PORTA  VIA  TUTTO,

MA  RESTA  INTRAPPOLATA

NELLE  MIE  SCARPE.

MI  FERMO,   LE  TELGO,

CHE  MERAVIGLIOSA

SENSAZIONE  DI  LEGGEREZZA,

VADO……. DOVE?

NON  M’  IMPORTA.

NON  RIESCO  A  TROVARMI,

A  CERCARMI.

MA  CI  STO  REALMENTE  PROVANDO?

SE  ME  LO  CHIEDO

ALLORA  FORSE  SI’.

Nadia  Salvatore

This entry was posted on domenica, luglio 17th, 2011 at 19:47 and is filed under Poesie D'Amore. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

5 Commenti

  1. CIRO SORRENTINO Scrive:

    Cara Nadia, ti ho inviato il mio indirizzo.
    Ma ora veniamo all’analisi di questa tua nuova.
    L’insana gente, i presunti individui “normali”, quelli che si credono uomini e, invece, non sono null’altro che burattini senza coscienza, inutile esistenze che non hanno la ben più minima coscienza del loro esistere:
    “LO SENTO CHE MI OSSERVATE,
    SENTO I VOSTRI OCCHI INTERROGATIVI:
    MA CHE FA!!!!!!”:
    Per loro la genuinità, la naturalezza sembrano atteggiamenti “anormali”, quando invece, sono proprio loro a doversi svegliare da un sonno che li precipita nell’inferno dal quale si sono destati o sono stati.

    Per loro non c’è altra soluzione, pena la loro dissoluzione, che evitare la trasparenza e la purezza dell’acqua, elemento della vita che per loro, morti viventi, sarebbe una condizione di pulizia non accettabile:

    “CAMMINATE SVELTI PER EVITARLA…”

    Chi, invece, è desto e lucido, proprio perché ha coscienza del dolore della vita, si trascina malinconicamente:

    “INVECE CON I MIEI PASSI LENTI, STANCHI, A SFIDARE IL TEMPO, LA CERCO,
    QUESTA PIOGGIA FREDDA, INSISTENTE, IRRISPETTOSA…”

    Ma questa pioggia non è irriverente per chi ha l’animo candido e puro, anzi impregna e scioglie la falsità delle forme, “i vestiti” che s’appiccicano sul corpo di chi ha capito il gioco e le circostanze avverse della vita:

    “MA VERA, I MIEI VESTITI, TUTT’ UNO CON LA MIA PELLE”

    Ecco che allora la voce dell’anima, il cuore, la volontà reclamano e invocano l’acqua a rimanere nelle “scarpe”, perché possa condurre verso la verità del cuore, in luoghi e tempi diversi ed estranei alla banalità del vivere quotidiano:

    “FORZA ACQUA, SCIVOLA SU DI ME, PORTA VIA TUTTO, MA RESTA INTRAPPOLATA NELLE MIE SCARPE”

    E quando finalmente la meta è raggiunta quel mezzo che ci ha sostenuto nel cammino proteggendo la “pelle” può essere accantonato nell’angolo;

    “MI FERMO, LE TELGO…”

    Da questo momento si può procedere liberi, spensierati, senza remore, andare verso la luce:

    “CHE MERAVIGLIOSA SENSAZIONE DI LEGGEREZZA, VADO……. DOVE? NON M’IMPORTA”

    La soluzione è ad un passo, occorre solamente fiducia:

    “NON RIESCO A TROVARMI, A CERCARMI. MA CI STO REALMENTE PROVANDO?”

    Ed è già salva la persona che si pone il dubbio e si è interrogata nello specchio della sua storia:

    “SE ME LO CHIEDO ALLORA FORSE SI’ ”

    Con affetto

    CIRO SORRENTINO

    ... on July luglio 17th, 2011
  2. CIRO SORRENTINO Scrive:

    Post Scriptum

    NELLA MIA ANALISI HO INSITITO VOLUTAMENTE SU UN TERMINE, “LORO”, “GLI ALTRI”: TU STESSA HAI SCRITTO UNA POESIA CHE RECA QUESTO TITOLO.

    QUESTI “PRESUNTI” ALTRI SONO MOLTO VICINI A NOI: “LORO”, COSTITUISCE UNA PARTE DELLA SOLUZIONE ALL’ENIGMA.

    CON AFFETTO

    CIRO SORRENTINO

    ... on July luglio 17th, 2011
  3. CIRO SORRENTINO Scrive:

    RISPONDENDO AL TUO INTERVENTO CRITICO SULLA MIA: NON E’ RABBIA, MA UN’OSSERVAZIONE SU UN COMPORTAMENTO SCORRETTO, CHE PER IL TUO INGENUO CANDORE, NON HAI ANCORA PERCEPITO.
    PUOI ARRIVARCI DA SOLA.
    ACCEDI COME AMMINISTRATORE E CONTROLLA L’INTERVALLO DI TEMPO CHE INTERCORRE TRA UNA TUA E, SOPRATTUTTO UNA MIA PUBBLICAZIONE.
    ALL’INCIRCA UN’ORA E POI…
    CONTINUIAMO IL DISCORSO SUL CONTATTO PRIVATO CHE TI HO INVIATO.
    RESTA IL FATTO CHE A BREVE CONTATTERO’ LA REDAZIONE PER SEGNALARE QUESTO ATTEGGIAMENTO DI SFIDA E PROVOCAZIONE SOSTENUTO ANCHE DA QUALCUN ALTRO CHE SCRIVE SU QUESTO SITO.
    CIRO SORRENTINO

    ... on July luglio 17th, 2011
  4. CIRO SORRENTINO Scrive:

    POST SCRIPTUM
    EVIDENTEMENTE QUESTA “LORO” INSANA PRESUNZIONE NASCE DA UNA MANCANZA DI STILE E, NON PARLO SOLO DI COMPORTAMENTO, MA ANCHE DI STILE IN QUANTO CONOSCENZA DI ISTANZE E FONDAMENTI DI ESTETICA, INSOMMA, DELL’ARTE COME CONOSCENZA E PADRONANZA DI MEZZI LINGUISTICI E CAPACITA’ LOGICO-INTUITIVE-EMOZIONALI.

    CIRO SORRENTINO

    ... on July luglio 17th, 2011
  5. CIRO SORRENTINO Scrive:

    IL MIO CONTATTO WINDOWS LIVE TE L’HO INVIATO, MANDAMI IL TUO.

    ... on July luglio 17th, 2011

Post a Comment




Security Code: