Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



QUEL VECCHIO , TUO PADRE .


Questa mattina di intenso freddo di gennaio
dalla piccola finestra della cucina
vedi all’ angolo del palazzo quel vecchio
tutto solo fermo all’ angolo del palazzo di fronte ,
è da un pò di tempo che lo osservi e
stamattina hai decisa di incontrarlo ,
un vecchio con un bastone per sostegno ,
un vecchio con modi gentili e un sorriso
pieno di mistero ma affascinante .
Ti sei fermata accanto a lui  ,
fa freddo stamattina , tu tremi ,
lui no , forse non sa che siamo a gennaio ,
la gente passa veloce e non vi guarda ,
il mondo corre veloce e non si accorge di voi ,
un vecchio e una bambina che
non ha mai conosciuto una carezza di padre e
non ha mai saputo che fine abbia fatto ,
ecco ora parli con lui e ti senti felice
senza sapere il perchè .
Il vecchio ti sorride mentre ti racconta
una storia vecchia come il mondo e tu
seduta sul gradino del portone gli sorridi
come se lo conoscessi da sempre ,
una voce ti chiama , è tua madre ,
ti volti per rispondere al richiamo e
mentre lo fai vedi sul volto rugoso del vecchio
scendere due coppiose lacrime .
Sono giorni ormai che fai compagnia a quel vecchio ,
ma pensandoci bene non sei più la bambina che
tutto temeva e nessuno voleva per amica ,
ora il mondo ti appartiene e quel vecchio
con le sue fantastiche storie ti ha donato
il sorriso dell’ anima .
Ti sei svegliata tardi stamattina , chiami tua madre
ma non c’ è risposta e allora vai alla piccola finestra
e giu’ all’ angolo del palazzo di fronte vedi tua madre ,
tua madre che conbusola con il vecchio ,
sul viso non splende più il suo sorriso e
nei suoi dolcissimi occhi azzuri vedi tutta
la tristezza di un mondo sconosciuto .
Tua madre rientra e sul suo stanco volto
una piega di dolore nasconde la verità ,
una veritù che può solo farti felice ,
una verità che può anche farti morire ,
o forse farti sentire finalmente una bambina
come le atre che hanno tuti un papà ,
quel vecchio non c’ è più all’ angolo del palazzo ,
lo cerchi sulla strada , niente , guardi meglio giù
sul portone del palazzo non c’ è e allora corri
tra le braccia di tua madre e senza parlare
con le parole interroghi con gli occhi bagnati 
i suoi neri occhi ::: CHI E’ QUEL VECCHIO :::
Non c’ è risposta da lei ,ma nel tuo cuore
sai già la risposta , quel vecchio è tuo padre .
      carmelo  ferrè ……11/07/2011

This entry was posted on martedì, luglio 12th, 2011 at 02:27 and is filed under Poesie Dark, Poesie sulla Vita, Poesie Tristi. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

2 Commenti

  1. Piccola Tsunami Scrive:

    una veritù che può solo farti felice ,
    una verità che può anche farti morire

    Quanta verità in queste parole….

    PT

    ... on July luglio 13th, 2011
  2. carmelo Scrive:

    la verità a volte può anche distruggere ma può anche saper difendere quello ch il cuore dice , sappi mia cara amica che essere sinceri con se stesso è difficile e esserlo con gli altri è un dono che ti viene dal cuore perchè la verità è un dono che nessuno potra mai uccidere se credi nell’ amicizia e nell’ amore per gli altri , se credi nei sentimenti es e credi nella vita ciao carmelo .

    ... on July luglio 13th, 2011

Post a Comment




Security Code: