Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



DIGRESSIONI TEMPORALI

 Il crepuscolo annulla i confini del visibile,

e, nella sterminata e compatta distesa scura,

cresce la percezione di una sterile e spenta vitalità.

 

Si espande nella fatale inazione la noia del reale,

e, armando la sensazione di un’indefinibile staticità,

annulla l’innaturale indolenza nell’inspiegabile futuro.

 

Un esitante e tormentato oscillare fra tensione e resa,

si unisce  all’arcano e irriducibile scorrere del tempo,

lasciando l’animo di fatto smarrito e confuso.

 

Nello spazio indefinibile e disarticolato della vita,

dove una penetrante malinconia genera foschi pensieri,

lo slancio resta bloccato da una vaga e indeterminata angoscia.

 

E nell’immobilità di una coscienza dissociata e stravolta,

nel silenzioso e doloroso distacco delle lontane e memorie,

avanza l’impossibilità di aderire a una reale e indubbia verità.

 

21.06.2010 Ciro Sorrentino

This entry was posted on lunedì, giugno 21st, 2010 at 16:41 and is filed under Poesie D'Autore, poesie personali, Poesie sulla Vita, Poesie Tristi, Poesie Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Post a Comment




Security Code: