Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



Che vuoi destino.

Che vuoi destino.

Son flemmatico, che vuoi destino
io son come sono,
incompreso e dileggiato
eppur non soffro,
tal privilegio è dedicato ai dolenti,
ai martiri dell’ amore e fra mille
e più ombre mi destreggio
silenzioso e incerto,
si incerto che vuoi destino
son perplesso e rassegnato.

Dimmi tu anima mia se codesti
non son pensieri d’affetto,
o anche tu ti accasci in tal mio corpo
ormai scomposto e depresso,
no taci, non ardire inutili insolenze,
io son conscio e permaloso
e allontano con rigoroso tatto
ciò per cui la mia vita ebbe senso.

Raffaele Feola Balsamo.

This entry was posted on domenica, agosto 12th, 2018 at 17:11 and is filed under Poesie D'Amore. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Post a Comment




Security Code: