Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



Non vedi quante stelle.


Non vedi quante stelle.

Non sopirti amore
questa è la notte,
ti racconto del grande sogno,
del grande sapere,
delle stelle,
unico rifugio che piacque
alla solitudine,
non addormentarti e ascolta.

Osserva quella è una cometa,
e quello è un pianeta,
no amore quella è la luna,
quanti ricordi
sono racchiusi in essa,
ricordi quanto
amore mi sussurrasti
e quanto fu stretto
il tuo abbraccio,
son morto allora,
non ebbi respiro solo amore.

Ma son morto
che fare fuggo e scivolo
fra bagliori e lampi
di un universo
zeppo di grandi ceste
ove tante anime
fan raccolta
di sogni e delusioni,
aspetta, presto giungerò
e solo allora il mondo
carezzerà i miei sogni
e l’assurda pretesa di
morire per sempre.

Brucio e mi spengo
e brucio ancora,
e quanto t’amo e tu mi ami?
No, lo , mi dici sempre
che la vita è breve
ma è dunque breve
il firmamento.

Raffaele Feola.

This entry was posted on venerdì, ottobre 21st, 2016 at 20:06 and is filed under Poesie D'Amore. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Post a Comment




Security Code: