Pagina 1 di 11

Letteratura Poeti Famosi



IL VERDE DIAMANTE

Tutta la notte

parlammo nelle luci

di un cielo di vetro

e quando il fuoco

divampò accendendo

le tue e le mie radici

l’acqua percorse

i nostri frementi tronchi.

 

Tu per prima

cercasti il luogo

per rinfrescare

la tua pelle rovente

e portasti con te

il verde diamante

che rifletteva nell’etere

la tua immagine

perché mi raggiungesse.

 

Per la tiepida pioggia

togliesti i veli

e nel tuo splendore

aspettasti gioiosa

che altra acqua

scendesse sul tuo corpo.

 

Un caldo rimescolio

di piccoli spruzzi e bollicine

scendeva sui tuoi rami

e le piccole foglie  

prima si irrigidivano

poi si distendevano

e mischiavano il loro sudore

alle radiose stille

che grondavano

  dalle tue dolci colline

raggiungendo la valle nascosta

tra le marmoree colonne

piantate sulla frondosa isola.

 

Terminata la pioggia

ti adagiasti sull’erba

e le tue mani danzarono

con ritmo lento

per sfiorare i petali

che volevano amabili tocchi.

 

Ti guardavo

e vivevo estasiato

come smarrito

nei tuoi fantastici voli

di variopinta farfalla

che si abbandona

a nuovi passi di danza.

 

I tuoi occhi chiusi

erano due perle

incastonate nel viso

che si esaltava

in un crescendo infinito

di onde di sangue

che irroravano

le tue sinuose anse.

 

E giunse l’esplosione

la prima colonna

si adagiò sull’altra

richiudendo il varco

dove una cascata d’acque

si riversava bollente

sull’arida e nuda terra

che attendeva da tempo

il fremito di un sussulto d’amore.

 

18.04.2013 Ciro Sorrentino

This entry was posted on giovedì, aprile 18th, 2013 at 20:49 and is filed under Poesie D'Amore, Poesie D'Autore, poesie personali, Poesie sulla Vita, Poesie Varie. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Post a Comment




Security Code: