Pagina 3 di 512345

Letteratura Poeti Famosi



Non tendermi la mano.

Non tendermi la mano, dimmi solo addio.    Volle il mio pavido cuore tendere e aggrapparsi a te mia cara,  ma che folle effluvio  nello sfiorare la tua mano, cosparsa di un sudore untuoso e arrogante, gelida e impertinente, e vile fu il tuo rifiuto nel porgermi aiuto dall’allontanarmi  dall’orlo del precipizio dell’oblio.     […]



Addio cuore

Addio cuore   Sono già silenzio e senza sguardo, un buio delirante e irrispettoso, lacera e rende più profonde le maledette rughe che prepotenti si arrogano del mio volto ma che dire degli aneliti di una gioventù lontana, i cui sapori ancora esasperano la mia risolutezza, …son ormai arreso ad una evidente e sana rassegnazione. […]



Fuggi

Fuggi. Quanti chiarori e poi bui taciturni, ma che bella la tua fremente luce amor mio, Dio mio quanto t’amo e quanta musica odo , ella giunge lieve e avvince il mio cuore, con mille lusinghe in una sera qualsiasi, brulla e nostalgica.   Quante ombre e presenze nel campo spoglio e senza fiori, che […]



Vane Promesse.

Vane promesse.   Promesse di morbide fragranze, dolci sospiri e felici amplessi. Quanta armonia e teneri lamenti mentre l’infinita ignoranza fugge ricercando magnifiche e impossibili grazie, ma io compresi le perfide virtù delle ingrate e insoddisfatte speranze. Quante inutili brame in me, confuso d’amore e mani ruvide carezzano il mio volto mortificato e deluso. Quante […]



Dolce Foschia

Dolce foschia Ordir il plagio di un racconto d’amore è come tesser la trama  di un complicato arazzo,  ove sapienza e gioia  ordiscono scene e disegni suggestivi e fantastici, io ho quasi terminato il mio amore, manca il tuo volto, ma non riesco a delinearlo, aspetta mi avvicino alle stelle  e ne rubo lo splendore, […]



Vana Speranza.

Vana speranza La mia vecchia finestra di antico legno dal colore verde oscuro ricco di piccole crepe, il suo davanzale di bianco marmo, meta e luogo di passeggio degli immortali e goffi colombi, l’ amara brezza dall’ odore acre che da sempre giunge esalato da ciminiere di nera pietra, opera di cuori avidi ed esecrabili, […]