Letteratura Poeti Famosi



La tua anima // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

…No, nessun tempo è finito! Lassù nel cielo, oltre ogni pianto sorgeranno i tuoi laghi. Il tuo sangue nutrirà le terre e le ignote spighe dorate. Del tuo amore si vestirà il grano nei vergini campi celesti. …Oh, Mamma, guarda!!! I tuoi sorrisi già nutrono i prati per le api in cerca di miele. La […]



Il tuo e il mio cuore // DALLA RACCOLTA “Alla bianca Colomba che è mia Madre”

Dalle tue sacre mani si levò un soffio –  …La vita si accese in me come palpito d’immenso. La scia delle tue rose si levò per unirsi al fresco profumo dei mandorli in fiore… Fissai i tuoi occhi e vidi… Ti vidi esultare come acqua che tremola alla luce. …Così saltai con fervore nella balza […]



Il sorriso…, nella tua voce

Donna di vaga bellezza, dormi con me, guida il sonno che sa di cenere come l’abete falcidiato per sempre.   Dormi con me, disseta le radici prima che affondino nella muta terra dove albeggia un drappo senza luce.   …Donna di vaga bellezza, attenderò l’elettrico brivido del tuo cuore, la luce che muove al rosso […]



I FIORI IN ANGOLI PERFETTI dalla raccolta “A Sylvia Plath”

Le ombre delle tenebre solcano il fiume sospeso nell’afa di strane luci. Fra nodi di stillanti foglie e secchi arbusti si vedono taglienti scogli. Le reti dei pescatori si richiudono – altri pesci sono rimasti impigliati. Solo gli uccelli acquatici andranno al lago che riflette il cielo dove Tu regni. Presto il tuo perfetto amore […]



SULLE DORATE SPIGHE DI GRANO dalla raccolta “A Sylvia Plath”

Oh, Sylvia, guarda! I tuoi soli fondono il gelo sulle azzurre e limpide cime dei monti. Si baciano le nubi e spargono gioia nel cielo, limpido specchio dell’inaridita terra. Nel niveo pianto nascono le gioie più belle, le gemme della tua primavera infinita. Resta con me, al varco, mentre le tue divine gocce agitano sfiorando […]



NEL RITMO DEL PIANTO SCROSCIANTE

È il tramonto…..   Si raccolgono le nuvole aspettando la luna.   Due rintocchi di campana rimbalzano nel mormorio della pioggia.   L’umida oscurità invade le stanze colme di un grido straziato.   Precipitano gli uccelli nell’ultima sferzata del vento che irride e rompe.   Dense ombre anneriscono gli angoli del tempio e le corde […]