Letteratura Poeti Famosi



VERDI COLLI dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Sotto guglie di cielo ho amato luci di albe e tramonti, ho amato spettri di lune e soli, ora voglio amare il tuo inviolabile viso.   Percorro verdi colli e scie di versi l’unica voce siglata nel fuoco che sempre arde contro il turbine dell’assurdo non-tempo.   04.12.2014 Ciro Sorrentino Share



PURI CRISTALLI COLORATI dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Ad ogni crepuscolo nel tremulo rosso che infiamma l’eterna Stasi il tuo riverbero è il mio grande dolore.   Fisso avidamente il solenne lampo che ti scopre senza ombre tra lucidi solchi e sui massi sporgenti.   Alzo la mano, ti saluto prima che il buio scenda crudele con l’avido estro delle nebbie cadenti […]



TRA VALLI E DIRUPI dalla raccolta “A Sylvia Plath”

    Attendo che il quarzo delle lancette affretti la corsa perchè la terra giri.   Il tuo sottile respiro è la speranza che germoglia nel seno del mattino.   Icastico è il soffio che sempre trapassa il cielo e il silenzio di nuvola.   Per l’inondata terra risorgono in te gli uccelli muti sulle labbra […]



CIUFFI DI STELLE dalla raccolta “A Sylvia Plath”

Azzurro il tuo fuoco diradi presto le dense ceneri che velano gli astri nell’infinito cielo di seta.   Svaporino le cataste dei rami spezzati e tutte le malie sulle are incensate da onde di fumo corvino.   Le tue mani dorate aprano l’oscurità che imprigiona nell’atroce martirio la fila delle piccole ombre.   Si volgano […]



NEL PALMO DELLA MIA MANO dalla raccolta “A Sylvia Plath”

   A volte una farfalla o un pò di rugiada mi sorprendono nello sfavillante silenzio.   Così nel gioco di specchi soffusi riflessi scoprono il tuo viso divinamente illuminato.   A volte una farfalla s’adagia piano poi volteggiando disegna la tua immagine.   È un lancio di bagliori che senza suoni vanno e tornano fra […]



OLTRE GLI OCEANI dalla raccolta “A Sylvia Plath”

  Come il vento di marzo agita le fronde del mite salice così la tua primavera avvolge i miei fantasmi.   In te turbinano felici e si sciolgono i neri uccelli che cercano rami e la terra per svernare.   Il tuo fervore mi salva e spinge l’arca oltre gli oceani che d’amaro pianto riempiono […]